Nei giorni scorsi ha preso il via una divertente staffetta tra siti dedicati alla Saga di Twilight o che l’hanno seguita con particolare attenzione per la pubblicazione del pressbook ufficiale del film parodia Mordimi (in originale Vampires Suck), che arriverà nelle nostre sale il prossimo 17 settembre. Le prime 4 parti sono state infatti già pubblicate da Twilightfansitalia , Twilightersitalia, Twilightitalia e Comingsoon.

Qui su Bestmovie oggi trovate anche la quinta e ultima parte, che racconta del lavoro fatto dagli stunt e del make-up usato nel film.

“Il veterano coordinatore degli stunt Keith Adams, che aveva lavorato ai precedenti film di Friedberg e Seltzer, era impegnato per portare in vita tutta l’azione di Mordimi. “Keith ha ottenuto grandi risultati con gli stunt, una cosa notevole per una commedia”, fa notare Peter Safran. “Lui e la sua squadra hanno fatto delle cose che ti aspetteresti di vedere in una pellicola d’azione da cento milioni di dollari, non in una commedia a basso budget”.

Buona parte dell’azione presente nel film vede i vampiri e i licantropi che saltano e volano in aria. Adams spiega quale magia ultratecnologica di Hollywood abbia potuto creare questo risultato sovrannaturale: “c’è tantissimo lavoro con i cavi in questa pellicola. Abbiamo eseguito molte scene nei boschi in questo modo, che significa correre sopra gli alberi appeso a un cavo o a delle gru enormi. In questa occasione, abbiamo fatto entrambe le cose. In una sequenza in cortile, abbiamo utilizzato delle gru enormi, perché si trattava di un set imponente. Nei boschi, abbiamo messo un cavo a venti metri d’altezza tra gli alberi. E’ stato un processo complicato”.

Non è certo una sorpresa che in un film che vede vampiri e i licantropi come protagonisti, un’attenzione speciale sia stata posta sugli effetti make-up. Il responsabile del reparto make-up Douglas Noe ha incominciato il lavoro svolgendo un test per l’aspetto da morto vivente di Matt Lanter. Noe spiega che “abbiamo effettuato tre test a livelli diversi e quello più estremo mi è sembrato eccessivo. Ovviamente, Jason Friedberg e Aaron Seltzer mi hanno detto che volevano proprio quello, enfatizzato del 50%. E’ così che siamo arrivati all’aspetto incredibilmente pallido di Matt. Per contribuire all’effetto vampiresco, abbiamo fornito ai vampiri buoni delle lenti a contatto colorate marroni, mentre quelli cattivi le avevano rosse”.

Per creare gli effetti per i licantropi, il coresponsabile degli artisti make-up Richard Redlefsen è stato ingaggiato per dar vita ai progetti della W.M. Creations di Matthew Mungle. Le varie fasi comprendevano far crescere ai lupi la coda, le orecchie, il naso, le mani e soprattutto un petto pieno di pelo e dieci capezzoli. Redlefsen spiega che “si è trattato di un processo lungo, che richiedeva quasi tre ore e mezza per essere eseguito. Il primo passo per Jacob era relativamente semplice. Lui appare con una coda da lupo, realizzata con del Velcro e della fibra di vetro. Il passo successivo comprendeva delle orecchie da lupo, che comportavano delle applicazioni, dei piccoli tocchi di pelo e una modellazione con l’aerografo. Le mani da lupo, in sostanza, sono dei guanti realizzati con schiuma di lattice e delle unghie in acrilico. Durante una delle ultime fasi, abbiamo aggiunto un naso da cane fatto di lattice. Alla fine, c’erano i capezzoli da cane e un petto pieno di peli”.

Guarda il trailer

Guarda la clip ambientata a scuola con protagonista Becca Crane e i Sullen

Guarda la clip con protagonisti James, Victoria e Laurent

Guarda le clip dei “licantropi ballerini” e di Jacob a torso nudo

Mordimi, diretto da Jason Friedberg, Aaron Seltzer, con Jenn Proske, Matt Lanter, Chris Riggi uscirà il 17 settembre.




© RIPRODUZIONE RISERVATA