Natalie Portman è pronta per il debutto alla regia. Per l’attrice, nata a Gerusalemme da genitori israeliani (il suo vero nome è Natalie Hershlag), sarà un ritorno alle origini: pare infatti intenzionata a dirigere A Tale of Love and Darkness, tratto dalla bellissima autobiografia dello scrittore israeliano Amos Oz (pubblicata in Italia da Feltrinelli col titolo Una storia di amore e di tenebra). Il soggetto ruota attorno alla storia dell’infanzia dello scrittore tra gli anni ’40 e ’50, al tempo della nascita dello Stato di Israele. Sta già lavorando al copione Naomi Foner, madre di Jake e Maggie Gyllenhaal e già autrice di Parole d’amore (2005) con Richard Gere e Juliette Binoche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA