Neil Burger (nella foto), regista di Limitless e de L’illusionista, è stato chiamato dalla Sony per scrivere e dirigere Uncharted, la trasposizione cinematografica della serie di successo di videogiochi (quasi 6 milioni di copie vendute) per Playstation. Prima di Burger, il compito era stato affidato a David O. Russell, nominato quest’anno all’Oscar come miglior regista per The Fighter, che ha da poco abbandonato il progetto per divergenze creative. Russell non voleva un film strettamente legato alla trama del videogame come, invece, richiesto dalla Sony.

Di Uncharted sono usciti due capitoli e un terzo arriverà nei negozi tra qualche mese. Nel primo, Drake’s Fortune, uscito nel 2007, il protagonista Nathan Drake, un discendente del famoso esploratore e pirata inglese Sir Francis Drake, è alla ricerca del leggendario tesoro perduto di El Dorado. Nathan sarà aiutato nell’impresa dall’amico Victor “Sully” Sullivan e da un giornalista. Il secondo, Among Thieves del 2009, vede il protagonista alle prese con una nave scomparsa durante una delle spedizioni di Marco Polo in Oriente attorno al 1313. Nel terzo episodio, Drake’s Deception, che sarà invece nei negozi americani a partire dall’11 novembre, il protagonista tornerà sulle tracce dell’antenato Sir Francis Drake.

Per il ruolo di Nathan Drake, Russell aveva pensato a Mark Wahlberg, con cui aveva già lavorato in The Fighter. Non si sa se Burger porterà avanti questa scelta. Secondo Matt Goldberg di Collider, i fan del videogioco preferirebbero vedere Nathan Fillion (Serenity, The Castle) nel ruolo del protagonista. L’attore non sarebbe neanche nuovo al mondo dei videogame. Ha infatti prestato la voce a vari videogiochi come Jade Empire, Halo 3 e Halo: Reach.

Leggi tutte le notizie su Uncharted

(Fonti: Variety, Collider)

© RIPRODUZIONE RISERVATA