Ieri pomeriggio al Cinema Expo di Amsterdam si è parlato di pirateria durante il convegno The Surprising Evolution of Online Piracy. Frederick Huntsberry, COO Paramount Pictures, ha presentato i dati di una recente ricerca relativa alla pirateria on line che vede la crescita di streaming e download illegali. I danni del fenomeno sono enormi. Entro il 2015 si stima che solo nei paesi dell’Unione Europea, si saranno persi 1,2 milioni di posti di lavoro e i danni saranno pari a circa 240 miliardi di euro. «Bisogna»,  ha dichiarato il Coo, «implementare l’offerta legale in Internet, aspetto su cui l’industria sta lavorando, ma c’è ancora molto da fare. Purtroppo, per quanto basso possa essere il prezzo dell’offerta legale, non potrà mai competere con la gratuità del download illegale». Al seminario ha partecipato anche Marie Francoise Marais, presidente Hadopi; il magistrato ha parlato dei primi mesi di attività della legge antipirateria francese: «È ancora presto per parlarne, ma posso dire che in questi primi mesi di attività abbiamo inviato una media di 50mila e-mail al giorno di avviso a utenti che stanno compiendo violazioni del diritto d’autore sulla Rete. Ricordo, però, che l’Hadopi è un’istituzione che non si occupa solo di repressione, ma anche di formazione ed educazione alla legalità su Internet».

© RIPRODUZIONE RISERVATA