Sapevate che a Nicolas Cage era stato offerto un ruolo ne Il Signore degli Anelli di Peter Jackson? All’attore avevano proposto la parte di Aragorn, andata poi a Viggo Mortensen.

In una recente intervista a News Week, l’attore ha rivelato che gli fu offerta la parte, ma che dovette rifiutare per via del tempo che le riprese avrebbero tolto ad altri impegni: «C’erano diverse cose in ballo nella mia vita in quel periodo che mi impedivano di viaggiare e star via da casa per tre anni».

Effettivamente, non è da tutti accettare un lavoro che ti impegna a partire per la Nuova Zelanda e girare tre film uno dietro l’altro, anche se i film in questione fanno parte della saga fantasy più famosa al mondo. In merito al suo rifiuto, Cage è riuscito a trovare anche il lato positivo: «Il fatto è che ora quei film posso guardarli. Posso godermeli come spettatore. Io non riguardo mai i miei film, mentre questi film posso godermeli, soprattutto perché si tratta de Il Signore degli Anelli».

Cage continua affermando che nella vita avere rimpianti è una perdita di tempo, così lui si limita a non averne: «Non ho rimpianti, davvero. Credo che avere rimpianti sia uno spreco di tempo. Cerco sempre di guardare avanti invece che vivere nel passato e pensare ai film che avrei potuto fare. Sicuramente ci sono stati alcuni film da cui avrei tratto beneficio se le circostanze della vita mi avessero permesso di prenderne parte». Sicuramente sarebbe stato così per Il Signore degli Anelli, ma non potremo mai saperlo.

E voi cosa ne pensate? Avreste preferito vedere Cage nel ruolo di Aragorn o avete amato l’interpretazione di Viggo?

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA