Dopo aver fatto impazzire critica e pubblico con il loro Lo chiamavano Jeeg Robot, in attesa di presentare al mondo il loro nuovo lungometraggio ancora in fase embrionale, ecco che oggi Gabriele Mainetti e Nicola Guaglianone hanno condiviso tramite i loro profilo social la notizia del loro ultimo lavoro in collaborazione, un cortometraggio dal titolo Ningyo sviluppato per la promozione della nuova Renault SCENIC con una particolarissima caratteristica: l’ordine e la trama della storia li sceglie lo spettatore.

Proprio per questo motivo sono pochi i dettagli ad essere emersi, dato che saremo noi a decidere quale sarà la sequenza (inizio, sviluppo e fine) del cortometraggio, cambiando in questo modo lo sviluppo della vicenda. Quel che è certo è che si tratta di una storia d’amore componibile, un’idea interessante di cui Mainetti dice su Facebook: «Per quanto il corto sia nato dall’incontro con un cliente, che chiaramente ha rivestito il ruolo di produttore, è sempre roba nostra. Abbiamo fatto quello che volevamo. A cominciare dal titolo». E i protagonisti della storia altri non sono che il talentuoso Alessandro Borghi, già visto nel riuscito Suburra e nello splendido Non essere cattivo, e la bella Aurora Ruffino.

Per vivere l’esperienza di Ningyo non vi resta che cliccare qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA