Nell’ambito della Mostra di Venezia, si è svolta nel capoluogo veneto la 29esima Settimana Internazionale della Critica, che anche quest’anno ha assegnato il Premio del Pubblico RaroVideo.
Il titolo è andato al serbo No One’s Child di Vuk Ršumovic: la pellicola tratta del ritrovamento di un bambino cresciuto fra i lupi, chiamato poi Haris. Questi viene inviato all’orfanotrofio di Belgrado, dove è affidato alle cure di Ilke e diventa amico inseparabile del piccolo Žika, imparando col tempo a pronunciare le sue prime parole. Ma nel 1992, nel pieno della guerra, le autorità locali lo costringono a tornare in Bosnia, dove viene armato di fucile e spedito al fronte. Una notte, per la prima volta nella sua vita, Haris prende una decisione tutta sua.

Vuk Ršumovic, vincendo l’ambito premio, si è portato a casa cinquemila euro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA