In una nuova intervista Lashana Lynch, che interpreta il personaggio di Nomi nel nuovo Bond Movie No Time to Die, ha confermato che il suo personaggio erediterà il titolo di agente 007 da James Bond.

La Lynch apparirà nel 25° film ufficiale del franchise più longevo della storia del cinema, che di recente ha perso il suo primo e storico interprete di Bond, Sean Connery. No Time to Die ha ora un’uscita prevista per l’aprile del 2021, dopo due rinvii dovuti all’epidemia di Covid-19. Daniel Craig apparirà nei panni di James Bond per la quinta e ultima volta per poi cedere il ruolo dopo ben quindici anni (il primo film da lui interpretato era stato Casino Royale nel 2006).

Diretto da Cary Fukunaga, No Time To Die vede anche Rami Malek nei panni di Safin, un misterioso cattivo col volto sfigurato dalle cicatrici, mentre Ana de Armas interpreta Paloma, un’agente della CIA e una Bond girl che l’attore ha definito come un personaggio molto potenziato e realistico. Nel cast anche Lea Seydoux e Christoph Waltz, che riprendono i rispettivi ruoli di Spectre, ovvero Madeline Swann e Blofeld.

«Sono una donna nera e se il ruolo fosse stato quello di un’altra donna nera ci sarebbero state le stesse conversazioni, gli stessi attacchi, i medesimi abusi – ha detto l’attrice, già vista in Captain Marvel, ai microfoni di Harper’s Bazaar –  Devo solo ricordare a me stessa che il dibattito è in atto e che sono parte di qualcosa che sarà molto, molto rivoluzionario».

Lashana Lynch sarà in Captain Marvel
LONDON, ENGLAND – JULY 13: Lashana Lynch speaks during a BUILD event at AOL London on July 13, 2017 in London, England. (Photo by Jeff Spicer/Getty Images)

Nell’intervista la Lynch afferma che Nomi ha sostituito James Bond nell’universo narrativo del film, dopo il suo ritiro dal servizio attivo. L’interprete ha anche colto l’occasione per confermare la cosa (trapelata in passato con tanto di reazioni scomposte sul web, ma mai ufficializzata prima d’ora dalla diretta interessata), alludendo alla responsabilità di assumere il ruolo. Ha anche aggiunto che gli attacchi le hanno fatto molto male, portandola a cancellarsi dai social media per un po’, ma che non vanno riportati a un piano personale perché, in quanto donna di colore, è in ballo qualcosa di molto più grande di una singola donna o attrice.

La staffetta, comunque, era già intuibile dal trailer di No Time to Die, anche se la dicitura 007 cui si alludeva è un codice in cifre e un titolo che allude esclusivamente alla licenza di uccidere in possesso di chi può fregiarsene. 

E voi, cosa ne pensate? Siete d’accordo con questa scelta e con gli orizzonti che potrebbe spalancare nella saga sull’Agente al servizio segreto di Sua Maestà? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti.

Fonte: Harper’s Bazaar (via Screen Rant)

Foto Lashana Lynch: Getty Images (Jeff Spicer)

© RIPRODUZIONE RISERVATA