Sta lavorando come un matto Darren Aronofsky per portare a termine Noah (guarda le nuove immagini), kolossal biblico che racconta la vicenda di Noè e della sua arca. Il cast è di prim’ordine, perché composta da Russell Crowe (che sarà Noè), Emma Watson, Jennifer Connelly, Anthony Hopkins e Logan Lerman. L’idea di fondo è quella di rappresentare tutto nel tono più realistico possibile. Dalle ultime immagini diffuse in Rete già ci eravamo fatti un’idea sulle proporzioni del progetto. Ma ora è lo stesso Aronofsky a sottolineare quanta fatica ci sia dietro al film, in cui non mancheranno gli effetti speciali (anzi, aspettiamocene un sacco). Gran parte della curiosità riguarda ovviamente l’arca, che il regista confessa di aver “reinventato”, creando cioè un nuovo ecosistema di animali. Parlando con DGA Quarterly, Aronofsky ha spiegato: «Abbiamo dovuto creare un nuovo regno di animali. Ci saranno pachidermi, rettili, roditori, uccelli. Abbiamo scelto le specie che volevamo, realizzandole in diverse forme e colori. Non volevamo nulla di pienamente riconoscibile, ma nemmeno troppo assurdo». Il processo ha richiesto gli straordinari all’Industrial Light & Magic, che si occupa degli effetti speciali: «È stata un’impresa, una delle sfide più complicate per loro. Soprattutto riguardo al pelo degli animali: per renderlo davvero realistico occorreva un sacco di tempo, quindi dovevano essere sicuri che il lavoro venisse bene sin da subito».

Fonte: DGA Quarterly

© RIPRODUZIONE RISERVATA