Se c’è una cosa che ogni regista cerca sempre di evitare prima che il suo film esca nelle sale, sono gli spoiler, ossia quelle notizie che ti rovinano la sorpresa. Ma con quella sconfinata fonte di informazioni che è internet, spesso qualcosa salta fuori. C’è chi, però, riesce a mantenere il suo lavoro pressoché top secret. Uno di questi è Christopher Nolan, molto attento a non divulgare mai troppi dettagli sui suoi progetti. Lo stiamo vedendo ora con lo sci-fi Interstellar, ad esempio, di cui, cast a parte, si sa ben poco, e l’operazione si è ripetuta anche in passato con il finale di Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno. Il destino di Bruce Wayne era uno degli interrogativi più grandi che giravano intorno al film, e Nolan questo lo sapeva. Quindi ha pensato bene di usare dei trucchetti sul set per depistare giornalisti e passanti: [SPOILER] nella scena del funerale di Wayne fuori dalla sua villa, sono stati utilizzati finti attori, e su una delle lapidi è stato scritto il nome di Miranda Tate, poi corretto digitalmente alla fine [fine SPOILER]. «Michael Caine era un po’ confuso», ha confessato il regista in un video tratto dal box set della trilogia, che vi mostriamo qui sotto:

© RIPRODUZIONE RISERVATA