è stata pubblicata sul Los Angeles Times la seconda parte dell’intervista a Christopher Nolan. Il regista ha svelato la sua scena preferita del suo ultimo film Il cavaliere oscuro : quella dell’interrogatorio di Batman al diabolico Joker. Nolan afferma che Heath Ledger aveva colto pienamente l’anima del personaggio, mostrando tutta la sua capacità di immedesimazione, regalandoci una performance sconvolgente. Prima di girarla, Ledger e Christian Bale (nei panni di Batman) avevano provato la scena solo poche volte per improvvisare il più possibile.  Il risultato, secondo Nolan, è stata la scena più forte e importante di tutto il film.  Infatti è proprio qui che vengono rivelati i veri volti di Joker e di Batman in un modo totalmente inaspettato. Batman mostra una rabbia mai vista prima d’ora, continuando a colpire Joker nella speranza che gli riveli dove si trovano Rachel Dawes (Maggie Gyllenhaal) e Harvey Dent (Aaron Eckhart), mentre Joker mostra il suo animo sadico e spietato. La violenza di Batman non serve a niente, anzi spinge il Joker a un perverso divertimento che rende inutile ogni tentativo del giustiziere, che sperimenta così per la prima volta una sorta di impotenza nei confronti di un avversario. è in questo momento che Batman scopre il suo lato più nero, e diventa il cavaliere oscuro. Christopher Nolan racconta anche quanto sia stato complicato girare questa scena, a causa dei continui movimenti e della vicinanza di Joker verso la telecamera. Il regista ha dovuto fare i salti mortali per catturare quell’istante nel migliore dei modi e rendere questo film il più realistico possibile.
Per leggere l’intervista completa potete andare su http://latimesblogs.latimes.com/herocomplex/2008/10/christopher-n-1.html?rss, mentre per il riassunto tradotto della prima parte cliccate qui.

Pa.Si.

© RIPRODUZIONE RISERVATA