Nella commedia di Gianni Zanasi Anita Caprioli ritrova il collega Valerio Mastandrea, con cui aveva lavorato nel suo primo film Tutti giù per terra per diventare stavolta sua sorella Michela. Anche lei come tutti gli altri sconvolgerà il povero Stefano (Mastandrea), tornato a casa dopo molto tempo trascorso a Roma a fare il chitarrista punk rock, con incredibili rivelazioni. Una su tutte la sua decisione di lasciare l’università per diventare ammaestratrice di delfini. Una mansione con cui l’attrice è entrata presto in confidenza e che qui ci racconta. Una girandola di situazioni divertenti vedrà protagonista lei e i suoi fratelli anche sul set costruito in piscina, del quale Anita Caprioli ci racconta qualche aneddoto, rivelandoci come si è preparata a lavorare con i simpatici animali.

Guarda l’intervista al regista Gianni Zanasi

Guarda l’intervista a Giuseppe Battiston

© RIPRODUZIONE RISERVATA