Nosferatu Anya Taylor-Joy
 

In una recente intervista per il Los Angeles Times, Anya Taylor-Joy ha annunciato che si riunirà con il regista di The Witch e The Lighthouse Robert Eggers per il remake del classico dell’espressionismo tedesco Nosferatu di Friedrich Wilhelm Murnau.

Il cineasta aveva annunciato il progetto alla premiere al Sundance Film Festival nel 2015 proprio di The Witch, ma negli anni la lavorazione non ha mai preso il via per lasciar posto agli altri impegni di Eggers, compreso il prossimo The Northman ormai in post-produzione e con un cast composto da Nicole Kidman, Willem Dafoe, Ethan Hawke, Alexander Skarsgård, Björk e la stessa Anya Taylor-Joy (l’uscita è prevista per aprile 2022, tutti i dettagli nel link in fondo all’articolo).

Il film muto liberamente ispirato al romanzo Dracula di Bram Stroker era già stato rifatto in Nosferatu – Il principe della notte di Werner Herzog, uscito nel 1979. 

Tra i prossimi progetti della star de La regina degli scacchi anche Last Night in Soho di Edgar Wright, che vedremo alla Mostra del cinema di Venezia e dal 4 novembre al cinema, oltre a The Menu di Mark Mylond, Furiosa, prequel di Mad Max: Fury Road sul personaggio precedentemente interpretato da Charlize Theron, il thriller Laughter in the Dark e il film ancora senza titolo di David O. Russell con Margot Robbie, Jennifer Lawrence e Christian Bale.

A proposito della sua agenda sempre più fitta e intasata l’attrice ha dichiarato: «Tutti i miei amici dicono “Cosa stai facendo?!? Prenditi… una… pausa”, ma i ruoli sono troppo belli. Non sarei in grado di accettarlo se non dicessi di si. Non lo sopporterei. Preferisco provarci e fare del mio meglio».

La sinossi ufficiale di The Witch recitava: 1630: Sam, un neonato, è sparito nel nulla senza lasciare traccia. La figlia maggiore di William, Thomasin, di 14 anni, ha cominciato a comportarsi in modo molto strano. Caleb, il fratellino di 12 anni, crede di sentire la voce di Dio. I gemellini Jonas e Mary cantano inquietanti filastrocche e giocano tutto il giorno con il capretto di casa. Mentre la madre Katherine ha perso la fede. Può tutto questo essere una punizione divina? O si cela il diavolo dietro questi fatti? Gli animali muoiono, il cibo scarseggia e i membri della famiglia si scagliano l’uno contro l’altro. Tutti sembrano soggetti al potere della strega del bosco limitrofo.

Che ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte: Los Angeles Times

Foto: Matt Winkelmeyer/MG18/Getty Images for The Met Museum/Vogue; MovieStills

Leggi anche: The Northman: dopo aver letto le parole di Anya Taylor-Joy sul suo nuovo horror, non vorrete vedere altro

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA