In questo film torneranno tutti i maggiori protagonisti del primo capitolo: Bilbo, i nani, Gandalf, Radagast… tuttavia non sappiamo se vedremo di nuovo i membri del Bianco Consiglio, l’assemblea dei quattro Guardiani della Terra di Mezzo; in una recente intervista Cate Blanchett (Galadriel) afferma che probabilmente il suo personaggio comparirà ancora solo nel terzo film.

Al loro posto però conosceremo nuove personalità della Terra Di Mezzo: il mutaforma Beorn (Mikael Persbrandt), che nel trailer fa una fugace comparsa, Bard l’Arciere (Luke Evans), il governatore di Pontelagolungo (Stephen Fry). Tra loro figura anche una new entry non solo nel cast, ma anche nel panorama Tolkieniano: l’elfa Tauriel (Evangeline Lilly). Si sa ancora poco riguardo a questo personaggio inventato per l’occasione da Peter Jackson, Fran Walsh e Philippa Boyens: certo è che, a giudicare dal trailer, farà coppia fissa con Legolas, l’elfo già interpretato da Orlando Bloom nella prima trilogia. In una sequenza del trailer re Thranduil, padre di Legolas, ammonisce la bella elfa dicendole di non dare false speranze a suo figlio, nonostante riconosca che egli provi affetto per lei. È ancora presto per azzardare qualche previsione in merito all’evolversi di questa vicenda che ha creato qualche dissenso tra i fan puristi; tuttavia è bene ricordare come lo stesso regista sia un grande appassionato del libro, essendo quindi consapevole che la sua scelta non deve modificare più di tanto la trama di base.

Tornando al trailer è d’obbligo spendere qualche parola su Smaug; nel teaser di giugno avevamo potuto scorgerne il feroce muso ringhiante, ma ora possiamo ammirarlo, seppur fugacemente, in tutta la sua interezza. Inoltre, per la gioia dei fan ci è stato possibile ascoltare un assaggio della sua voce, imperiosa e possente; a prestare le corde vocali al drago è l’attore inglese Benedict Cumberbatch, famoso per aver interpretato lo Sherlock dell’omonima serie tv targata BBC. C’è da chiedersi a chi verrà affidato l’arduo compito di doppiare in italiano la gigantesca creatura, dato che l’inusuale timbro vocale di Cumberbatch è molto difficile da imitare. L’attore inglese interpreterà anche il Negromante, ma non sappiamo ancora se tale personaggio sarà presentato in questo film.

Continua a leggere

© RIPRODUZIONE RISERVATA