Ne abbiamo parlato in tutte le salse, ma oggi scopriamo che probabilmente non lo vedremo mai, almeno in sala. Parliamo di Nymphomaniac, opera-fiume a forte contenuto pornografico del danese Lars Von Trier, la cui uscita è prevista il giorno di Natale di quest’anno. Una data provocatoria, che insieme al contenuto “indecente” del film potrebbe aver convinto le distribuzioni italiane che, almeno questa volta, Von Trier in sala non è cosa. Lo riporta Il Secolo XIX, che pur senza citare fonti dirette mette in evidenza come il film non compaia in nessuno dei listini delle principali case di distribuzione italiane, neanche quelle (Bim e Lucky Red) che hanno portato in sala i precedenti film del regista.

Vale la pena notare, comunque, che l’articolo potrebbe essere fin troppo allarmante: è vero che al momento non si conosce una data d’uscita italiana per Nymphomaniac, ma niente vieta a una distribuzione di acquisirne i diritti nei prossimi mesi, anche solo (nel caso in cui il contenuto del film fosse considerato troppo esplicito) per un’edizione home video, o per qualche proiezione-evento. Staremo a vedere.

Fonte: Il Secolo XIX

© RIPRODUZIONE RISERVATA