Come per il miglior Makeup e i migliori Effetti Speciali, anche per le nomination al Miglior Film Straniero, l’Academy si muove da una shortlist da cui seleziona i cinque candidati ufficiali. Oggi sono stati annunciati i contendenti del premio con una lista che ha destato qualche sorpresa. Non solo il nostro Il Capitale Umano non ha passato la selezione, destinato così a non replicare la stessa fortuna che ebbe l’anno scorso La Grande Bellezza, ma tra gli esclusi ci sarebbero film ancora più insospettabili, considerato soprattutto il loro apprezzamento nei maggiori festival europei.

Mentre ce l’hanno fatta sia Ida, il film Polacco che conquistato la critica internazionale, lo svedese Force Majeure e Leviathan, film russo presentato a Cannes e osteggiato dal Cremlino, sorprende che l’Academy non abbia tenuto affatto conto dell’applauditissimo Due Giorni, Una Notte, capolavoro dei fratelli Dardenne con Marion Cotillard protagonista. Ma l’apice del clamore c’è forse Mommy di Xavier Dolan: il film del regista canadese (Premio della Giuria a Cannes ex aequo con Godard) ha fatto risuonare la sua potenza sugli schermi di tutto il mondo, conquistandosi un posizionamento altissimo nelle classifiche del gradimento di pubblico e critica. Un vero peccato, specie alla luce del futuro progetto del giovane Dolan per il mercato americano con Jessica Chastain.

Chi rimane, dunque, in gioco? La shortlist prevede al momento nove titoli, che nei prossimi giorni verranno revisionati dal comitato di selezione e ridotti a cinque. Per l’ufficializzazione, attendiamo dunque il 15 gennaio.

La shortlist dei film in lizza per la nomination a Miglior Film Straniero:

  • Wild Tales (Argentina)
  • Tangerines (Estonia)
  • Corn Island (Georgia)
  • Timbuktu (Mauritania)
  • Accused (Netherlands)
  • Ida (Poland)
  • Leviathan (Russia)
  • Force Majeure (Sweden)
  • The Liberator (Venezuela)

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA