Si è svolta sabato scorso presso l’Hollywood & Highland Center di Los Angeles la cerimonia dell’Annual Governors Awards, durante la quale, come riporta la BBC, è stato premiato, questa volta in veste di produttore, Francis Ford Coppola.

Il premio va così ad aggiungersi agli Oscar già ricevuti per Patton, Generale d’Acciaio,  Il Padrino e Il Padrino ­ Parte II.

Questa la motivazione che ha spinto l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences: “Un produttore creativo il cui lavoro riflette la costante alta qualità nella produzione di pellicole cinematografiche”.

A premiare Coppola, è stato Robert De Niro, che lo ha definito: «Uno dei personaggi dai quali sono stato maggiormente influenzato». Mentre George Lucas, presentando il grande regista e sceneggiatore, lo ha definito: «Il mio mentore. Mi ha insegnato come scrivere, mi ha insegnato come dirigere. Al momento attuale, rappresenta un’intera era dell’industria cinematografica americana».

Nell’accettare il premio, Coppola si è definito «un grande ammiratore della tradizione dell’ Irving Thalberg (alla cui memoria è dedicato il premio ndr.)». Insieme al grande regista, come avevamo anticipato nei mesi scorsi, a ricevere l’ambito premio sono stati anche l’attore americano Eli Wallach, (protagonista di Il Buono, il Brutto e il Cattivo e I Quattro dell’Ave Maria), Jean-Luc Godard (Fino all’ultimo respiro, Il disprezzo, Nouvelle Vague) e lo storico e regista Kevin Brownlow. (Foto Getty Images)

Francis Ford Coppola stringe l’Irving Thalberg Memorial Award (Getty Images)

© RIPRODUZIONE RISERVATA