Cambiano le regole per la votazione agli Oscar. E, ovviamente, non mancano le polemiche. Non solo dal prossimo anno le pellicole candidate nella categoria “Miglior film” saranno dieci, invece della classica cinquina a cui eravamo abituati, ma cambia anche la modalità di scelta del vincitore. Al posto di votare solo uno dei dieci film nominati, i membri dell’Academy utilizzeranno lo stesso sistema “a preferenze” usato per la selezione delle nomination, ma finora mai per l’assegnazione della statuetta. Il vincitore sarà quello che ottiene un maggior numero di preferenze, ma indipendentemente dalla posizione nella “classifica” stilata da ciascun giurato. Ecco spiegato il perché della polemica: il film maggiormente indicato come “prima scelta” potrebbe non vincere l’Oscar, se un altro ottiene più preferenze complessive anche se in posizioni minori. Secondo alcuni, questo sistema favorirebbe le grosse major: un giurato potrebbe scegliere come primo film una piccola produzione indipendente, ma poi – spinto dalla pubblicità dei grandi produttori – segnalare nelle altre titoli più grossi. Il direttore esecutivo dell’Academy Bruce Davis replica sostenendo che invece questo sistema elimina la possibilità che un film vinca la statuetta con meno del 18% dei voti, cosa che si verificherebbe con dieci film candidati. Staremo a vedere. Intanto, la cosa certa è che le nomination saranno annunciate il 2 febbraio 2010, mentre la cerimonia di premiazione degli Academy Awards si terrà il prossimo 7 marzo nel tradizionale Kodak Theatre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA