Oscar contro Rai. Non è un titolo sci-fi anni ’50, ma la battaglia che infiamma il tubo catodico fin dal 2005. L’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences, che ogni anno dispensa le mitiche statuette dorate, ha vinto la causa contro la Radiotelevisione Italiana per l’uso illegale della parola “Oscar” nel titolo di molte trasmissioni (Oscar Tv, Oscar della Moda, Oscar del Teatro, Oscar del Vino). Il verdetto dei giudici è che il nome “Oscar” resti in uso esclusivo all’Academy per la cerimonia di premiazione dei suoi “awards”. L’avvocato dell’Academy David Quinto ha aggiunto che la battaglia è dovuta principalmente al timore che l’uso della parola Oscar per altri tipi di premiazione potesse disorientare i telespettatori italiani. Come dire, di Oscar ce n’è uno solo…

Ma.Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA