È ufficiale: il film di Paolo Sorrentino con protagonista Sean Penn si farà. Stanno per partire negli Stati Uniti le riprese di This Must Be the Place, questo il titolo, nel cast anche Frances McDormand e Harry Dean Stanton. La storia è quella di una rockstar ritiratasi dalle scene (Penn) che scopre che il padre era stato deportato ad Auschwitz, e si mette alla ricerca del suo torturatore, nascostosi negli Usa. Sorrentino ha raccontato il film in videoconferenza da New York: «Quando ho incontrato Sean Penn a Cannes, dove avevo portato Il Divo, mi ha detto che gli sarebbe piaciuto lavorare con me. Perciò non mi sono lasciato sfuggire questa occasione. Sean è il migliore della sua generazione, un attore come Brando e De Niro, nel mio film sarà molto ironico. Anche se la mia ambizione è raccontare la più grande tragedia del ‘900, il cuore di tutte quelle successive». Progetto ambizioso anche perché la produzione internazionale (l’Italia con Indigo Film, Medusa Film e Lucky Red, e poi Francia e Irlanda), vede per la prima volta la partecipazione di una banca, Intesa Sanpaolo, alla produzione stessa del film. «Nostro obiettivo è anche quello di fare da “ponte” presso terzi che possano seguire il nostro esempio – ha detto il CEO di Intesa Sanpaolo Corrado Passera – Noi crediamo in questo progetto e nel cinema, un settore che può crescere e che può diffondere e che può rappresentare l’immagine dell’Italia all’estero». 28 milioni di dollari il budget totale, musiche di David Byrne («Non un commento classico, ma una partitura molto originale», ha detto Sorrentino), e tutte le credenziali per essere uno dei titoli più attesi dei prossimi mesi. (Foto Kikapress)

© RIPRODUZIONE RISERVATA