Un’esplosione di colori, effetti e situazioni con personaggi folli e assurdi: questo e molto altro riserva il trailer, ora anche in italiano, di Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo, ultima fatica di Terry Gilliam. Il film uscità il prossimo 30 ottobre, ma quelli che l’hanno già visto allo scorso Festival di Cannes dicono che si tratti di uno dei migliori Gilliam: fantasia al potere, zero regole, e soprattutto la capacità di farti sognare e immedesimare completamente in un mondo fantastico. La pellicola è l’ultima interpretata da Heath Ledger (nella foto), l’attore australiano scomparso nel gennaio dello scorso anno, proprio nel corso delle riprese. Ledger fece così in tempo a girare solo alcune delle sue scene. Le altre, supportate da un escamotage di sceneggiatura inventato dal regista, sono state interpretate da Johnny Depp, Colin Farrell e Jude Law. La storia è quella di un uomo, Parnassus (Christopher Plummer), che porta in giro col suo carrozzone uno spettacolo vagante in cui affascina il pubblico esercitando il suo potere di influenzare l’immaginazione della gente. L’uomo secoli prima aveva vinto, in una scommessa col diavolo (Mr. Nick, alias Tom Waits), l’immortalità; poi aveva stretto con lui un nuovo patto: la giovinezza in cambio della figlia, Valentina, quando questa avesse compiuto 16 anni. All’avvicinarsi di tale data, Parnassus cerca disperatamente di trovare un modo per salvare la ragazza. Il demonio cambia di nuovo le carte in tavola: ora vuole che la ragazza appartenga al primo tra lui e Parnassus che riuscirà a conquistare cinque anime. Parnassus promette, infine, la mano della ragazza all’uomo che lo aiuterà a superare la prova. Il film potrebbe passare anche al Festival di Roma. Intanto ci si può godere col trailer questo tripudio colorato di fantasia, da cui si intravede la bravura, stroncata troppo presto, di Ledger e la simpatia con cui Depp, Farrell e Law si sono messi a disposizione di un ruolo non facile da sostituire. Buona visione!

Sotto, il trailer in alta definizione:

© RIPRODUZIONE RISERVATA