Ant-Man non è solo il debutto del supereroe più piccolo sullo schermo, ma segna anche la prima volta che Paul Rudd e Michael Douglas hanno lavorato insieme. Comprensibilmente onorato di aver lavorato con una simile leggenda, Rudd ha cercato di non sentirsi intimidito da Douglas. Questo si evince anche dalle stupidate viste nei video dietro le quinte, inclusa quella volta che Rudd ha tirato fuori il suo pene dai pantaloni mentre Douglas stava recitando una scena.

Una storia che lui stesso ha raccontato al Tonight Show di Jimmy Fallon e che è successa durante gli ultimi giorni di riprese, mentre Douglas stava dicendo le sue battute. Rudd cercava di fare Basic Instinct a Douglas, riferendosi alla famosissima scena in cui Sharon Stone accavalla le gambe facendo vedere la sua vagina al personaggio di Douglas. Arrivato sul set in T-shirt e blu jeans, Rudd si è sfilato i pantaloni, si è seduto e, usando la maglietta per coprire le sue pudenda, aveva pianificato di accavallare le gambe proprio mentre Douglas recitava le sue battute. Sfortunatamente per Rudd, le cose non sono andate come previsto.

L’elastico dei suoi slip gli ha rispedito “tutto” indietro, costringendo l’attore a tirare giù la maglietta per provarci di nuovo, mentre Douglas era proprio lì che recitava le sue lines. Rudd ammette che a quel punto avrebbe dovuto fermarsi, perché sembrava che si stesse dando piacere mentre Michael Douglas leggeva un monologo. Douglas poi l’ha guardato, dicendogli: «Ma cosa sei, un fottuto pervertito?». Poi Rudd gli ha spiegato cosa stesse cercando di fare e Douglas gli ha semplicemente detto:  «Oh, okay». Uno scherzo davvero poco riuscito

© RIPRODUZIONE RISERVATA