Dopo Hancock , ritratto di un eroe da superdisastri in arrivo in Italia a settembre, Peter Berg intraprenderà un viaggio ai limiti del possibile e dell’incredibile con il remake del fantascientifico Dune, diretto da David Lynch nel 1984. Sullo script è già al lavoro lo sceneggiatore Joshua Zeturner che si baserà come per l’originale sul romanzo di Frank Herbert. Berg sembra deciso a non concedersi molta tregua tra una pellicola e l’altra, progettando già un film su un mito di proporzioni epiche come Ercole. Secondo quanto riporta Variety, infatti, il regista 44enne avrebbe ricevuto dalla Universal l’incarico di portare sul grande schermo l’appassionante saga fumettistica scritta da Steve Moore e lanciata con successo dalla Radical Publishing in cinque numeri usciti a maggio. Ma il nuovo Hercules, che si avvarrà di una sceneggiatura su cui è già al lavoro Ryan Condal, avrà ben poco da spartire con l’omonimo portato sul piccolo schermo da Kevin Sorbo, e tantomeno con il rassicurante ritratto targato Disney: la concept art già elaborata per il fumetto dalla Weta, che potrebbe occuparsi anche degli effetti speciali del film, lascia intravedere un mondo barbarico e iperviolento più in stile Conan il barbaro. Produrrà Barry Levine, entusiasta del ritratto di un eroe «conflittuale e alla ricerca di redenzione».

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA