Orlando Bloom non l’ha mai nascosto: «In Pirati dei Caraibi 5 potrei tornare». Ora, intervistato da IGN, l’attore ha ribadito il concetto, aggiungendo però nuovi dettagli al nuovo capitolo della saga con Johnny Depp: «Non c’è nulla di certo, ma credo che l’idea sia quella di realizzare un reboot dell’intero franchise, e in mezzo ci sarei anch’io, con la relazione con mio figlio». Piccolo passo indietro al terzo episodio, I confini del mondo (2007): Will Turner (Bloom) diventa il capitano immortale dell’oandese volante, la nave di Davy Jones. Si concede un’ultimo momento di passione con la sua Elizabeth (Keira Knightley), prima di prendere il largo con il suo equipaggio. Dal loro ultimo incontro, però, nasce il figlio della coppia. «Io ora sono Davy Jones – continua Bloom – e sarebbe divertente se il mio personaggio camminasse sul fondo dell’oceano, lontano da tutti».

Se l’idea reboot prendesse corpo, Jack Sparrow verrebbe un po’ messo ai margini, a fare quasi da comprimario. Depp sta perdendo un po’ del suo credito in quel di Hollywood, ma l’intera saga si è sempre appoggiata su di lui: Sparrow è il cuore di tutto, e non è da sottovalutare il tipo di reazione che la star potrebbe avere qualora gli dicessero di stare ai margini. Vista così, Dead Men Tell No Tales sembra un suicidio in partenza per Disney e i dubbi sul film – che ha avuto una produzione travagliata – si moltiplicano.

Pirati dei Caraibi 5 è atteso nelle sale italiane il 5 luglio 2017.

Fonte: IGN

© RIPRODUZIONE RISERVATA