Tra serie pluripremiate come The Waking Dead, Breaking Bad e Mad Men, AMC non sta sbagliando un colpo da parecchio tempo. Ora, dopo lo show di Robert Kirkman, il network ha in mente di attingere nuovamente dall’universo fumettistico e portare sul piccolo schermo Preacher, graphic novel scritta da Garth Ennis e illustrata da Steve Dillon, di cui avrebbe già ordinato il pilot. A dare la notizia è Badassdigest, che sottlinea anche come, tra i possibili nomi coinvolti nel progetto, ci sia anche quello di Seth Rogen, anche se ancora non si sa se in un ruolo da produttore o protagonista. In questi giorni l’attore aveva scritto sul suo profilo Twitter di stare per portare in vita una delle sue storie preferite di sempre, The Saint of Killers, ossia una miniserie tratta proprio dal fumetto di cui sopra (in italiano Il santo degli assassini, Planeta De Agostini).

Una serie su Preacher è in ballo già dal 1998, quando Ennis scrisse una bozza di script che Kevin Smith provò a vendere al produttore Harvey Weinstein. Da allora, tante personalità di Hollywood sono state associate all’adattamento, da Sam Mendes a Darren Aronofski. E ora potrebbe essere la volta buona.
Per chi non lo sapesse, Preacher è un serie a fumetti targata Vertigo, etichetta della DC Comics specializzata in storie per un pubblico adulto. Protagonista è Jesse Custer, predicatore atipico amante delle risse da bar, del sesso e di John Wayne, che un giorno viene a contatto con Genesis, forza soprannaturale frutto dell’unione tra un angelo e una diavolessa, che possiede Jesse nel bel mezzo di una messa, uccidendo tutti i suoi fedeli. Insieme alla sua fidanzata Tulip, killer professionista, e Cassidy, vampiro alcolizzato irlandese, Jesse viaggia per tutta l’America alla ricerca di Dio, che preso dal panico per l’avvento di Genesis, ha abbandonato l’intera umanità per nascondersi. L’obiettivo del trio, è dunque quello di fargliela pagare. Con una trama del genere, non sorprende che la graphic novel sia stata anche accusata di blasfemia, ma resta una delle opere più brillanti di Ennis – insieme a Hitman e agli episodi di Hellblazer, la saga di John Constantine – autore pulp se ce n’è uno, che aiutato dai disegni di Dillon firma una storia cruda, sporca, violenta e coraggiosa.

Fonte: BAD

© RIPRODUZIONE RISERVATA