Puristi di Alien e Predator, tirate pure un sospiro di sollievo: sono finiti i crossover tra le due serie. Gli alieni guerrieri con cui si batteva Schwarzenegger nel 1987 sono tornati, e hanno un film tutto loro, che cancella i vari “cattivi seguiti” e si ricollega al primo film. Parola del produttore Robert Rodriguez, che, da buon amico di Tarantino, di B-movie se ne intende. È ambizioso fin dal titolo, Predators: si chiama così, al plurale, come l’Aliens di James Cameron, un esempio di seguito all’altezza del predecessore. La situazione è la stessa dell’originale: un gruppo di combattenti, composto da ex Yakuza, membri di squadre della morte, serial killer e quanto di più violento ci sia, guidati da Royce (Adrien Brody), si ritrovano in una giungla dove vengono attaccati da temibili alieni noti come Predator. Ma non sono sulla Terra: sono stati portati su un pianeta che i Predator usano come loro riserva di caccia. Rodriguez e il regista Nimród Antal si rifanno al primo Predator anche nello stile: poca computer grafica, e alieni creati grazie ai costumi, con una serie di novità scaturite dalla fantasia di Rodriguez, partendo dai disegni originali di Stan Winston. Alla cui creazione si dice abbia lavorato ai tempi anche James Cameron.

Regia: Nimród Antal
Interpreti: Adrien Brody, Laurence Fishburne, Danny Trejo, Topher Grace, Alice Braga
Trama: Un gruppo di combattenti scelti (ex Yakuza, mercenari, membri di squadre della morte) è preso di mira da alieni senza pietà, noti come Predator…
Online: www.predators-movie.com

Guarda il trailer

La scheda è pubblicata su Best Movie di luglio a pag. 92

© RIPRODUZIONE RISERVATA