Consegnato oggi a Mahamat-Saleh Haroun (nella foto), il regista originario del Ciad, il premio Robert Bresson. Il regista che aveva vinto con Un homme qui crie (in italiano L’uomo che piange) il premio della giuria al Festival di Cannes 2010, è stato scelto dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, perché «attraverso le sue opere, continua a raccontarci la tragedia di un Paese sospeso sul baratro dell’autodistruzione, afflitto dalla povertà, calpestato nei diritti e ferito dalle troppe guerre, eppur capace ancora di sollevare gli occhi per un ultimo, umanissimo appello alla speranza». Il premio, giunto all’undicesima edizione, è stato consegnato oggi dal patriarca veneziano Angelo Scola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA