Quest’estate Shia LaBeouf aveva lanciato il sasso ipotizzando una nuova avventura per Indiana Jones, ma ora che è Harrison Ford in persona a sbilanciarsi i fan possono iniziare a gioire. Nonostante i quasi 68 anni d’età, l’attore non ha nessuna intenzione di smettere i panni dell’archeologo più famoso del mondo e, dopo i quasi 800 milioni di dollari incassati da Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, è pronto a tornare alla ribalta. «Io, Steven Spielberg e George Lucas», ha dichiarato a BBC, «ci siamo trovati d’accordo sull’idea di base per un quinto film, ora vediamo cosa ne viene fuori». Il percorso, però, non sarà breve: «Di solito noi tre procediamo in questo modo, dopo aver trovato una prima bozza di trama George sparisce e lavora da solo per lungo tempo, poi io e Steven prepariamo quella che si può chiamare “forma embrionale” del film. Se ci piace iniziamo a lavorare con George per la realizzazione finale».
I fan dovranno quindi avere un po’ di pazienza e dare tempo al trio, con la speranza di non dover attendere altri 19 anni, il tempo trascorso tra il terzo capitolo Indiana Jones e l’ultima crociata del 1989 e il quarto Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo del 2008.


© RIPRODUZIONE RISERVATA