Diciamocelo: non ne potevamo più, l’attesa si era fatta insostenibile, tra bootleg, preview e mille altre anticipazioni su Prometheus, il prossimo film di Ridley Scott che fungerà da prequel alla saga di Alien. Oggi, finalmente, il tanto promesso e tanto sospirato teaser trailer ufficiale ha fatto la sua comparsa in Rete, e possiamo cominciare a farci un’idea un po’ più precisa di quello che ci aspetterà il prossimo settembre.

Essendo un teaser molto classico (quindi un montaggio frenetico di immagini scollegate, con un inquietante messaggio conclusivo: «Erano venuti per scoprire qualcosa sull’inizio di tutto, quello che trovarono avrebbe potuto condurli alla fine») non ci è dato capire granché sulla trama né sui personaggi: si intravede Noomi Rapace, ci sono un paio di inquadrature che citano abbastanza esplicitamente il film del ’79 e abbiamo anche una spettacolare visione della sala degli Space Jockey (già presenti nell’originale). Altre strizzate d’occhio al mitico Alien sono più grafiche: come nel trailer del primo capitolo, anche qui il titolo del film compare lentamente sullo schermo man mano che il trailer procede, prima del frenetico finale.

Non c’è solo Alien, però: forse siamo noi che siamo fissati, ma ci pare abbastanza evidente come Scott abbia imparato dai migliori prodotti di fantascienza di questi ultimi anni e abbia deciso di citarli. Stiamo parlando di alcuni dei videogiochi di maggior successo del decennio: per esempio Halo, che non può non venire in mente guardando l’enorme stazione spaziale a forma di anello, ma anche la space opera Mass Effect, il cui look apocalittico viene più o meno esplicitamente ripreso. Senza dimenticare il quasi scontato Dead Space, che a sua volta era un erede spirituale videoludico proprio del primo Alien. Ma queste, ripetiamo, sono elucubrazioni nostre che dovrebbero trovare conferma nelle parole di Scott

Qui sotto potete vedere il teaser trailer di Prometheus:

© RIPRODUZIONE RISERVATA