Per festeggiare il ventesimo anniversario del film cult o per non perdere la scia del successo del serial incentrato sugli ambienti della malavita all’epoca del Proibizionismo, Boardwalk Empire, Quei bravi ragazzi potrebbe diventare presto una serie tv. Lo ha annunciato il sito Deadline, che riporta anche che Warner Bros TV sarebbe in prima fila per accaparrarsi il progetto.

Quei bravi ragazzi (in originale Goodfellas) diretto da Martin Scorsese nel 1990 e con protagonisti Robert De Niro, Ray Liotta a Joe Pesci – che per il ruolo del criminale Tommy DeVito si aggiudicò l’Oscar come Miglior attore non protagonista – (nella foto, insieme, in un frame della pellicola), è basato sul romanzo Il delitto paga bene di Nicholas Pileggi, che ha scritto la sceneggiatura insieme al regista e che è stato citato tra i papabili sceneggiatori del nuovo serial, o almeno dell’episodio pilota. Mentre non è ancora chiaro che ruolo potrebbe avere Scorsese nel progetto. La storia (di libro e film), che si rifà a una storia vera, ripercorre la carriera criminale del pentito italo-irlandese Henry Hill (Liotta).

Vi terremo aggiornati su ulteriori sviluppi del progetto.

Leggi il nostro speciale: Serie tv: Guida alle nività dagli Usa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA