L’odissea fantasy di respiro tolkeniano di Peter Jackson è arrivata al capolinea: Lo Hobbit: La battaglia delle cinque armate è l’ultimo capitolo di un viaggio cominciato con Il Signore degli Anelli: La compagnia dell’Anello nell’ormai lontano 2001, e ora, a distanza di 13 anni, è pronto a concludersi. Il 17 dicembre Bilbo terminerà il suo pellegrinaggio verso la Terra di Mezzo (guarda le foto dalla premiére mondiale di Londra), ma la battaglia contro Sauron non è ancora finita. Almeno non nel mondo videoludico, perché La terra di mezzo: L’ombra di Mordor ci proietta nell’universo di Tolkien con una storia parallela, a metà strada degli eventi narrati in Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli.

Con il film di Jackson in uscita nelle sale, il videogioco di Warner Bros. Interactive è un regalo perfetto per rimanere ancorati alle atmosfere di Tolkien: il protagonista è Taulion, un soldato di Gondor ucciso da Sauron (insieme alla sua famiglia) e riportato misteriosamente in vita da uno spettro. La missione? Uccidere Sauron, vendicando la propria morte e quella dei propri cari, attraverso i nuovi poteri che la resurrezione ci dona. Oltre ai combattimenti corpo a corpo, infatti, possiamo prendere possesso delle menti degli Orchi di Mordor, comandandoli a piacimento.

Disponibile per Windows, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360 e Xbox One.

Regali cinefili 2014, 1 dicembre: action figures e colonna sonora di Guardiani della Galassia

© RIPRODUZIONE RISERVATA