The Walking Dead è uno dei prodotti più crossmediali degli ultimi anni. La sua storia è nota: nato come serie a fumetti – pluripremiata – di Robert Kirkman e Charlie Adlard, ha subito il suo adattamento televisivo mandato in onda su AMC, per finire poi nel mondo videoludico con il gioiellino di Telltale Games, anch’esso acclamato da critica e pubblico. Ma c’è un altro contesto in cui gli zombie di Kirkman sono deflagrati: quello dei giochi in scatola. Diamond Comic ne ha infatti ideato una versione Risiko, approvata da Kirkman e Image Comics (casa editrice che negli States pubblica i fumetti).

Risk: The Walking Dead Survival Edition immerge il classico gioco in scatola nelle atmosfere post-apocalittiche della serie tv, consentendo ai fan della serie di combattere per tutelare le loro proprietà e nel contempo cercare di sfuggire ad ogni turno agli zombie. 32 territori a disposizione dei giocatori, che ad ogni turno devono guadagnarsi le risorse limitate per la sopravvivenza contrastando l’avanzata degli avversari ed evitare di essere fatti a pezzi dalle orde di zombie che si avvicinano più affamati che mai. I “walkers” popolano infatti tutte le zone della mappa e si raggruppano random all’inizio di ogni turno, mettendo in costante pericolo i giocatori. Fortuna che la slavezza si trova all’interno dei mazzi di carte: ci sono infatti le Supply Cards (ossia le forniture), che garantiscono il supporto strategico al gioco, e le Event Cards, che forniscono sfide con premi e sanzioni, in modo da aumentare ulteriormente la suspence.

Le vostre armi? Dadi, segnalini e carte, da usare attentamente per pianificare strategie riguardanti piani di attacco o per costruire e rinforzare le difese dei territori.

Sfoglia il calendario dell’avvento cinefilo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA