Relativity Media, secondo indiscrezioni, è entrata in gioco per quanto riguarda il futuro di Metro Goldwyn Mayer. La società, con l’aiuto dell’hedge fund newyorkese Elliott Associates, avrebbe offerto a MGMun fondo di investimento di 500 milioni di dollari per continuare la produzione. In particolare Relativity Media sarebbe interessata alla produzione de Lo Hobbit e del nuovo film di James Bond, progetti fermi damesi per mancanza di liquidità, con l’intento di ottenere il controllo dei prodotti finiti. Tutto questo proprio quando MGM parrebbe aver rinunciato alle offerte di acquisto di Time Warner e Access Industries, giudicate troppo basse. I creditori hanno valutato MGM 2 miliardi di dollari. Intanto, si parla anche di un interesse dei fratelli Ridley e Tony Scott: secondo il Financial Times i due fratelli, noti registi e produttori, vorrebbero rilevare la società per poi dirigerne le attività di produzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA