Si è conclusa la kermesse cinematografica internazionale del RIFF, Roma Independent Film Festival con 80 opere in concorso tra lungometraggi, cortometraggi e documentari provenienti da oltre 30 Paesi. Nella serata di premiazione, presentata da Sabrina Merolla, sono stati assegnati alle opere vincitrici, I RIFF Awards 2008 decisi dalla giuria composta, tra gli altri, da Andrea Osvart, Libero De Rienzo, Francesca Inaudi, Paul Zonderland, Umberto Massa, Laura Muscardin, Rudolph Gentile: Miglior Lungometraggio: The Class (nella foto) di Imar Raag (Estonia), storia sul bullismo tra i banchi di scuola. Miglior Opera Prima: The Paper Prince di Marko Kostic (Serbia); Premio New Vision 2008 al film Chi nasce tondo del regista Alessandro Valori (Italia); Miglior Documentario: The Greatest Silence: Rape In The Congo di Lisa F. Jackson (USA); Miglior Corto italiano: L’Oro Rosso di Cesare Fragnelli. Menzioni speciali Corti italiani: La strana infedeltà di Livio Rositani e La Moglie di Andrea Zaccariello, per la capacità di esplorare le difficoltà dei moderni rapporti interpersonali e di coppia, con ironia, profondità ed intelligenza. Miglior Corto Straniero: Bathing di Philipp Batereau (Germania); Miglior Corto sezione “Students short”: The Simple Life di Christina Schiewe (Germania); Miglior Corto d’animazione: Standby di Jannis Walz (Germania); Miglior sceneggiatura per Lungometraggio: La Sirena di Ezio Maisto e Maria Cristina Di Meo; Miglior sceneggiatura per Cortometraggio: La Badante di Erica Liffredo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA