Ci sono singoli momenti di cinema che ne cambiano per sempre la storia, che modificano il nostro immaginario, che verranno citati all’infinito sul piccolo e grande schermo. Uno di questi è l’apparizione dei primi dinosauri digitali.
Quando nel 1993 uscì il primo Jurassic Park creature di quelle dimensioni, interamente realizzate in digitale, sembravano un’utopia. Era la prima volta che si tentava un così netto e dichiarato passo avanti, in termini di tecnologia della messa in scena, dai tempi della stop-motion perfezionata da Ray Harryhausen nei suoi viaggi al centro della Terra.

E se dal 1993 ad oggi di strada, in termine di prodigi digitali, se ne è fatta molta (se vi va di ripassarne i momenti salienti, qui trovate il nostro speciale sull’argomento), bisogna riconoscere che lo stupore suscitato da Avatar non potrà comunque mai competere con quello suscitato a suo tempo dal film di Spielberg: fu Jurassic Park infatti a compiere il “rito di passaggio” in termini di fotorealismo delle creature digitali. Il resto, è ovvio progresso. Anche se… Beh, se avete dato un’occhiata al serial TV Terranova converrete che ancor oggi reggere il confronto con la qualità della trilogia di Jurassic Park non è facile.

Ebbene, per festeggiare l’uscita in alta definizione della trilogia giurassica, nei negozi dal 23 novembre in edizione standard (38,90 euro) o con T-Rex allegato (90,99 euro), vi proponiamo una galleria di foto e una clip tratta dai moltissimi contenuti speciali del cofanetto, fra i quali si  distingue il documentario in sei parti intitolato Ritorno a Jurassic Park, con interviste inedite aSpielberg, a Joe Johnston (regista del terzo film, e protagonista della nostra clip), e ai membri del cast dei tre film. Per le specifiche tecniche del cofanetto e i dettagli dei contenuti speciali, cliccate invece qui.

Gallery:

© RIPRODUZIONE RISERVATA