Per prepararsi ha studiato a lungo, prendendo pure qualche chilo per rendere le sue forme generose come quelle della diva delle dive. Simon Curtis affida a Michelle Williams la responsabilità di “riportare in vita” Marilyn Monroe. Ritratta in un flash della sua vita, la week del titolo trascorsa insieme a Colin Clark (assistente di Laurence Olivier che ha impresso quelle giornate con Marilyn sulle pagine del suo diario), a Londra, durante le riprese de Il principe e la ballerina. Una settimana lontana dal marito (il terzo) Arthur Miller (a Parigi per lavoro; sullo schermo gli dà volto Dougray Scott) e dai riflettori accecanti di Hollywood. Un cast stellare – Kenneth Branagh (Laurence Olivier), Judi Dench e Julia Ormond (le attrici Sybil Thorndike e Vivien Leigh), Dominic Cooper (il fotografo Milton Greene che immortalò la Monroe in scatti memorabili) ed Emma Watson (l’assistente al guardaroba Lucy) – a servizio non di un biopic, piuttosto di una breve incursione nella vita di una donna diventata icona. Che negli Usa debutta a novembre e da noi arriverà il prossimo anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA