Una serie tv di 50 episodi dedicati all’attore e maestro di arti marziali Bruce Lee (foto a sinistra). Così la Cina si appresta a rendere omaggio a un’icona dell’orgoglio nazionale del XX secolo, che rappresentò un ponte fra Oriente e Occidente e che con i suoi film (Il furore della Cina colpisce, Dalla Cina con furore, L’urlo di Chen terrorizza anche l’occidente, I tre dell’Operazione Drago), prodotti ad Hong Kong e ad Hollywood, portò a un livello di popolarità mai toccato in Occidente l’interesse per le discipline di combattimento. The Legend of Bruce Lee, questo il titolo del serial prodotto dalla televisione di stato CCTV, verrà lanciata in concomitanza con gli attesi Giochi Olimpici di Pechino del 2008. L’annuncio ufficiale è avvenuto a Roma (dove la produzione ha fatto tappa per delle riprese) durante una conferenza stampa organizzata con la collaborazione dell’Associazione Italia-Cina. Presenti, tra gli altri, il giovane Danny Chan (foto a destra)- astro nascente del kung fu movie, visto sia in Shaolin Soccer che in Kung Fusion – che interpreterà il ruolo di Lee, il regista Li Wenqui ed il produttore Yu Shengli. Sulla storia di Bruce Lee, morto ad Hong Kong all’età di 32 anni in seguito all’assunzione di un potente farmaco analgesico e hascich, esistono tre pellicole: Io… Bruce Lee del 1976, Bruce Lee Supercampione del 1978 e Dragon: la storia di Bruce Lee nel 1993, tratto dal romanzo di sua moglie Linda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA