Aveva promesso che avrebbe ripreso in mano il progetto di Tyrannosaurus Rex. E invece, dopo essersi accostato al capolavoro di John Carpenter, dando vita a un nuovo franchise ispirato alla serie degli Halloween (il suo H2 – Halloween 2 sarà nelle sale italiane il prossimo 23 ottobre), Rob Zombie ha accettato una nuova sfida. Il regista col vizio del rock reinventerà un classico dell’orrore, Blob – Fluido Mortale, diretto nel 1958 da Irvin S. Yeaworth Jr.. Zombie scriverà, dirigerà e produrrà il remake della pellicola, che ha lanciato la carriera di un giovanissimo Steve McQueen, e di cui tra l’altro esiste già un rifacimento del 1988 diretto da Chuck Russell.
Nell’originale Blob, un oggetto proveniente dallo spazio si schianta su un prato facendo fuoriuscire la sostanza rossastra gelatinosa e informe contenuta al suo interno. Questa gelatina, che ingloba e divora gli esseri umani, cresce esponenzialmente man mano che cattura le sue vittime finché un gruppo di uomini non scopre il modo per annientarla.
Rob Zombie, da buon fan dell’originale, ha però annunciato la volontà di tradire il film creando una nuova opera capace di sorprendere e terrorizzare gli spettatori. Come spiega lo stesso regista «la mia intenzione non è quella di girare oggi un horror dedicato a una massa gelatinosa divoratrice di uomini. Questa è la prima cosa che cambierò. Quella gelatina poteva far paura negli anni ’50, ma oggi il pubblico riderebbe moltissimo. Ho intenzione di rinnovare il genere horror – spiega ancora Zombie – e ho già in mente un sacco di idee folli e spaventose da inserire nella pellicola. Ho già iniziato a scrivere la sceneggiatura e spero che sia pronta al più presto».
Le riprese del film dovrebbero prendere il via la prossima primavera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA