Robert De Niro è nuovamente al centro delle polemiche. L’attore premio Oscar, infatti, è stato protagonista del cortometraggio Ellis, ambientato in un ospedale abbandonato dell’omonima isola e proiettato il mese scorso al Festival di New York. Diretto dall’artista francese JR su sceneggiatura di Eric Roth, il film è stato però accusato di plagio dalla regista italiana Stefania Grassi.

Secondo l’autrice, il cortometraggio sarebbe stato copiato da un suo lavoro precedente, L’uomo in frac, il quale aveva proposto proprio a De Niro ormai un anno fa, mandando la sceneggiatura al suo agente Josh Lieberman.

Ovviamente, il campo dell’attore nega ogni possibile coinvolgimento. Dichiara l’avvocato di De Niro in un comunicato di poche ore fa: «L’idea che l’attore due volte premio Oscar Robert De Niro abbia passato al premio Oscar Eric Roth una sceneggiatura di una scrittrice italiana sconosciuta per far sì che il signor Roth possa usarla per scrivere il cortometraggio di 14 minuti Ellis, su Ellis Island e i primi immigrati, non è solo una cosa assurda, ma anche una diffamazione».

Per sostenere la propria tesi, il mese scorso la Grassi aveva anche pubblicato un video su Youtube in cui paragonava i dialoghi tra Ellis e L’uomo in frac. Sarà veramente plagio? Dategli un’occhiata e diteci la vostra:

Fonte: The Guardian

© RIPRODUZIONE RISERVATA