Capello corto, barba incolta… Russell Crowe (nella foto) torna la look da gladiatore, che l’ha reso celebre, per interpretare il Robin Hood di Ridley Scott. Ma al posto di spada e scudo, brandisce arco e freccia. La somiglianza con il comandante Massimo, tuttavia, secondo il produttore del film in lavorazione, Brian Grazer, non si limitano all’immagine. «Questo Robin Hood sarà molto diverso dallo stereotipo al quale il cinema ci ha abituato: è molto medievale, ha l'”armatura” e assomiglia al “gladiatore” più di qualsiasi altro apparso sul grande schermo», ha commentato il produttore. E ha aggiunto: «Abbiamo deciso di farne una metafora dei giorni nostri. è un Robin Hood che combatte per l’uguaglianza in un mondo pieno di ingiustizie: è un crociato del popolo, che reclama per la gente comune le ricchezze ottenute in maniera illecita dai potenti. è una metafora universale». E di grande attualità. L’attore è stato immortalato sul set del nuovo film di Ridley Scott, le cui riprese sono iniziate lo scorso marzo e che coinvolgeranno diverse location della Gran Bretagna, tra cui la famosa Foresta di Sherwood. La pellicola, che approderà sugli schermi il prossimo anno, è la quinta collaborazione tra il regista e l’attore, già protagonista de Il gladiatore, Un’ottima annata, American Gangster e Nessuna verità . Del cast dell’attesa pellicola: Kevin Durand (Little John), Cate Blanchett (Lady Marian), Vanessa Redgrave (regina Eleonor d’Aquitania) e William Hurt (William Marshall). Cliccate sulla foto per ingrandirla.

Em.Iu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA