Nel corso della sua gloriosa carriera, Ron Howard ha praticamente attraversato i generi più disparati, dal dramma sportivo (Rush) al western (The Missing), passando per la fantascienza (Cocoon) e i film per bambini (Il Grinch).

Se c’è un campo in cui non vorrebbe mai entrare, però, quello è certamente il mondo dei supereroi e dei cinecomic. Non per un odio preventivo, ma per semplice senso di inadeguatezza. Spiega l’autore: «Ho sempre pensato che non dovresti mai fare dei film come mero esercizio. Devi starci dentro. Non sono mai stato un tizio da fumetti. Mi piacciono i film quando li vedo, specialmente le storie che raccontano le origini. Ma non potrei mai stare sul set alle 3 del mattino, stanco, con 10 importanti decisioni da prendere, e sapere, intuitivamente, ciò che la storia avrebbe bisogno. Finirei per copiare, e non per inventare».

Nemmeno a farlo apposta, però, la sua nuova pellicola, Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick, vede proprio per protagonisti diversi volti cari ai fan degli hero movie: Chris Hemsworth (Thor), Tom Holland (Spider-Man) e Cillian Murphy (Spaventapasseri). Per goderceli in azione, non rimane che attendere l’uscita italiana della pellicola, prevista il 3 dicembre.

Fonte: CB

© RIPRODUZIONE RISERVATA