In attesa di sciogliere l’arcano sul futuro di Spider-Man, Sam Raimi ha annunciato di aver scritto insieme a suo fratello Ivan la sceneggiatura di Drag Me to Hell, un thriller soprannaturale con venature horror ma senza i fiumi di sangue de La Casa (1981). Al centro della pellicola, finanziata dalla Ghost House Pictures, le conseguenze di una terribile maledizione. Le riprese partiranno già il prossimo anno. Al termine, Raimi potrebbe lanciarsi in un’altra straordinaria avventura: è in pole position per dirigere The Hobbit e sequel, che saranno prodotti da Peter Jackson e Fran Walsh. Il padre cinematografico del Signore degli anelli ha infatti definitivamente archiviato l’ipotesi di un suo ritorno alla regia, perché già impegnato sul set di The Lovely Bones e Tintin, progetti impegnativi che rischierebbero di far slittare ancora l’inizio delle riprese dell’Hobbit. Fra i candidati alla successione anche Alfonso Cuaron e Guillermo Del Toro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA