La marea di accuse contro Joss Whedon da parte delle attrici di Buffy l’ammazzavampiri si ingrossa sempre di più. E ad appoggiarle c’è la star indiscussa della serie, Sarah Michelle Gellar, che ha rilasciato sui suoi social media una presa di distanza netta che arriva come una doccia gelata sul regista.

L’attrice ha preso spunto dal lungo post della collega Charisma Carpenter, che ha descritto abusi psicologici sul set di Buffy l’ammazzavampiri e AngelSarah Michelle Gellar, in un post su Instagram, chiarisce che è assolutamente dalla parte di chi ha deciso di esternare i comportamenti scorretti del regista: «Mentre sono contenta che il mio nome sia associato a quello di Buffy Summers, non voglio essere associata per sempre con il nome di Joss Whedon», ha scritto l’attrice. «In questo momento sono più concentrata a crescere la mia famiglia e sopravvivere a una pandemia, quindi non farò ulteriori dichiarazioni a riguardo ora. Ma sono dalla parte di tutti i sopravvissuti agli abusi e sono orgogliosa di loro per aver parlato».

Leggi QUI il post di Sarah Michelle Gellar 

Ora, al coro di accuse di aggiunge anche Michelle Trachtenberg, che in Buffy interpretava Dawn, la sorellina della protagonista: «Grazie @sarahmgellar per aver detto questo», ha scritto l’attrice condividendo il post di Sarah Michelle Gellar. «Ora, che sono una donna di 35 anni sono abbastanza coraggiosa per ripubblicarlo. Perché tutti devono sapere. Era come un adolescente, con il suo comportamento del tutto inappropriato. Ma ora la gente sa cosa ha fatto Joss. L’ultimo commento che farò è che c’era una regola: non poteva restare mai più solo in una stanza con Michelle».

Foto: MovieStills

Fonte: Deadline

© RIPRODUZIONE RISERVATA