“Scialla”. Ovvero: “Rilassati” in romano. Come direbbero gli inglesi insomma “Take it easy!”. Divertente e irriverente, semplice e profondo, Scialla è il primo film italiano presentato in Concorso nella sezione Controcampo italiano alla 68° Mostra del Cinema di Venezia. Esordio alla regia di Francesco Bruni, sceneggiatore di film d’autore e delle più diverse commedie di Paolo Virzì e di Ficarra e Picone, Scialla è la storia di Luca (Filippo Scicchitano per la prima volta sul grande schermo), un quindicenne simpatico e con poca voglia di studiare, e di Bruno (Fabrizio Bentivoglio), un ex insegnante stanco della scuola che scrive biografia di starlette. I due che si vedono ogni settimana si ritroveranno a vivere insieme: uno scherzo del destino perché la mamma di Luca, che sta per partire per Mali, rivela a Bruno che Luca è suo figlio. «Se devo definire il mio film – ha spiegato il regista durante la conferenza stampa ufficiale – per me è una commedia “scialla” che ha trovato spazio nell’enorme panorama delle commedie italiane recentemente prodotte. Il linguaggio utilizzato, che riprende il gergo degli adolescenti romani, nasce dall’ascolto dei miei figli e dei loro amici». Ma non solo. Anche il giovane promettente Filippo Scicchitano ha aiutato il regista nei dialoghi. «Parecchio pure – aggiunge Filippo – ma devo ringraziare Francesco che mi ha scelto, sottoponendomi a quattro provini. Ero andato a fare il casting del film su suggerimento di un mio amico, anche se non avevo mai pensato di fare l’attore». E nel film la naturalezza degli attori regala allo spettatore risate e sorrisi senza dover ricorrere a inutili sotterfugi. Fino alla fine con una conclusione che sembra essere drammatica, ma che alla fine diventa comica e ironica. «Il regista mi ha chiesto – spiega Vinicio Marchioni che interpreta il Poeta, un delinquente con la passione della cultura – di prendere in giro la serie televisiva Romanzo criminale (che è stato il trampolino di lancio per l’attore con il ruolo del Freddo, ndr) ed io non ho avuto dubbi». Prodotto da Rai Cinema e IBC Movie il film sarà nelle sale da gennaio 2012 per 01 Distribution: «Volevo fare un film sui tradimenti – spiega Beppe Caschetto produttore di IBC movie –  e avevo chiesto a Francesco Bruni di scrivere una sceneggiatura. Alla fine è stato lui a tradirmi portandomi un’altra storia. Ma non ho avuto dubbi dopo averla letta. Era una storia troppo bella per non produrla».

Per seguire in diretta il Festival di Venezia 2011 visitate la nostra sezione dedicata che aggiorneremo giorno per giorno con tutte le novità

© RIPRODUZIONE RISERVATA