La musica è la sua fonte d’ispirazione e Martin Scorsese non ne fa un certo un mistero. E così, dopo aver inaugurato giovedì scorso il 58mo Festival di Berlino con Shine a Light , il documentario dedicato ai Rolling Stones, il regista ha in serbo già un altro progetto musicale. Stavolta l’obiettivo sarà puntato sulla parabola professionale e umana di Bob Marley, leggenda del raggae morta di cancro nel 1981 a 36 anni. Il titolo non è ancora stato deciso, ma l’uscita è prevista per il 6 febbraio 2010, giorno del 65mo anniversario della nascita dell’artista. Un’iniziativa che ha subito raccolto il consenso di suo figlio Ziggy: «Sono entusiasta di questo progetto su mio padre», ha detto. «Finalmente la mia famiglia avrà l’opportunità di documentare la sua eredità. E sono davvero onorato e felice che sia nelle mani di Martin Scorsese». Che ormai in campo musicale il regista abbia acquisito una certa esperienza è fuori dubbio: prima del documentario sui Rolling Stones, aveva infatti girato No Direction Home, dedicato a Bob Dylan, e nel 1978 L’ultimo valzer su The Band, senza dimenticare il ruolo di assistente alla regia per lo storico Woodstock (1970) di Michael Wadleigh.

© RIPRODUZIONE RISERVATA