Fumetti in serie. La nuova stagione televisiva americana è in partenza (anche se ormai un vero stop non esiste più) e in prima linea crescono gli  show dedicati a eroi, antieroi e villain a stelle e… strisce: Gotham, Constantine, Preacher, Daredevil figurano infatti tra i debuttanti più interessanti. Un menu corposo per un sottogenere sempre più fortunato: i lettori dei comics a volte storcono il naso, ma la maggior parte del pubblico, quello che al cinema non si perde un blockbuster della Marvel e in tv ha apprezzato Smallville e Arrow, gradisce. Allargando lo sguardo, una cinquantina di serie nuove invaderanno i piccoli schermi a partire dai primi di settembre: ne sopravvivranno poche, schiacciate dai campioni delle cable tv che toneranno presto o tardi in grande spolvero, come The Walking Dead, Homeland, True Detective, American Horror Story: Freak Show e Il Trono di Spade, e si affiancheranno alle altre new entry di peso che hanno già esordito quest’estate come lo spielberghiano Extant, l’horror vampiresco di Guillermo del Toro The Strain e i soliti medical. In quest’ultimo ambito, dopo le avverse fortune di Do No Harm e A Gifted Man, The Night Shift di Nbc – sorta di E.R. affollato di reduci della guerra in Iraq – e Black Box di ABC – con Kelly Reilly neurologa bipolare – sembrano poter risollevare il genere. Ad agosto sono partite anche la promettente The Knick di Steven Soderbergh per Cinemax, con Owen Wilson chirurgo oppiomane dei primi del Novecento, Forever – con Ioan Gruffudd medico legale immortale – e la versione d’oltreoceano della catalana Polseres vermelles (rifatta anche in Italia con il titolo Braccialetti rossi) prodotta da Spielberg.

Il poliziesco non passa mai di moda

Procedural e polizieschi imperversano: sono sempre tra le carte più sicure per i network in chiaro. Rainn Wilson (Super) in Backstrom di Fox, tratta da alcuni romanzi svedesi e prodotta dall’Hart Hanson di Bones, è un detective pingue e irascibile. Dopo la conclusione della spudorata Californication, David Duchovny è protagonista e produttore di Aquarius per Nbc, dove veste i panni di un sergente di polizia degli anni ’60 che finirà per indagare su un giovane Charles Manson. Stessa collocazione storica (ma emittente diversa, Tnt) per Public Morals, voluta da Spielberg e incentrata sull’agente della buoncostume di New York Terry Muldoon. Morbosi anche i casi di Stalker della Cbs, con Dylan McDermott e Maggie Q in versione agenti specializzati in casi di persecuzione e violazione della privacy. La serie è prodotta da Kevin Williamson, che per seguire questo progetto trascurerà per un po’ The Following. Da un soggetto di Vince Gilligan (il papà di Breaking Bad) risalente al 2002, Battle Creek debutterà su Cbs introducendo i personaggi di due detective antitetici – nei loro panni Dean Winters e il Josh Duhamel di Las Vegas – uniti nella lotta al crimine organizzato. Sempre in tema criminal, dopo il successo dello spionistico The Americans, Nbc propone il thriller Allegiance, incentrato sull’analista della CIA – e veterano decorato – Alex, cresciuto a sua insaputa in una famiglia appartenente a una cellula dormiente russa. […]

Leggi l’approfondimento completo su Best Movie di settembre, in edicola dal 25 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA