Negli Stati Uniti la tutela dei minori è presa davvero sul serio, anche se si tratta di celebrità. Dopo il caso della cantante pop Britney Spears, anche l’intramontabile Sharon Stone (50 anni) ha perso la custodia del figlio adottivo Roan (8 anni). Il tribunale di San Francisco ha preso la decisione di affidare il bambino all’ex marito della star Phil Bronstein (57 anni), che secondo il magistrato «condurrebbe una vita più stabile e strutturata» rispetto a quella della protagonista di Basic Instict, ora legata sentimentalmente a un giovane di 24 anni. Inoltre sul cellulare del bambino e sul telefono di casa dovranno essere registrati i numeri della mamma. L’attrice ha anche altri due figli adottati da sola, Laird e Qiunn.

Pa.Si.

© RIPRODUZIONE RISERVATA