Quanto può durare un’ossessione? Nel caso di un investigatore con più che vaghe tendenze ossessivo-compulsive, la risposta è: «Anche mezzo secolo». È il presupposto dietro a A Slight Trick of the Mind, romanzo del 2005 firmato da Mitch Cullin che vede come protagonista uno Sherlock Holmes invecchiato, ben oltre l’età della pensione, che ritorna in azione per risolvere un caso che lo tormenta da cinquant’anni.

Perché ve ne stiamo parlando su un sito di cinema? La risposta è semplice: Bill Condon, regista del già criticatissimo Fifth Estate, porterà questa storia al cinema. Non solo: lo Sherlock versione pensionato sarà interpretato da Ian McKellen, che torna così a lavorare con Condon quindici anni dopo Demoni e dei. Vi terremo informati.

Fonte: Deadline
Foto: Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA