L’ultimo aggiornamento riguardante l’atteso e rimandato Silence di Martin Scorsese risale a sole due settimana fa, quando lo stesso pluripremiato regista aveva confermato nel corso di un’intervista che il film sarebbe stato consegnato alla Paramount entro ottobre, per un’uscita prevista sicuramente per fine anno. In attesa, dunque, di vedere qualche nuova immagine o un tanto agognato primo trailer, vi riportiamo nel frattempo un’indiscrezione circa la durate del film, che potrebbe essere addirittura il più lungo della carriera di Scorsese.

Infatti, come rivelato dal giornalista Kris Tapley di Variety, Silence avrebbe al momento una durata complessiva di ben 3 ore e 15 minuti, che lo renderebbe il lavoro più lungo della cinematografia del regista. Ovviamente, dato il gap che separa l’opera dalla consegna, è da sottolineare che il cut in questione non è quello definitivo e che necessita ancora di una rifinitura. Probabilmente, infatti, la Paramount cercherà di convincere Scorsese a diminuire la durata del film per venire incontro al grande pubblico, in modo non differente da quanto fatto dai fratelli Weinstein per Gangs of New York, inizialmente lungo 3 ore e 30 minuti e poi ridotto a 2 ore e 47.
Se ciò, comunque, non avvenisse e il cut fosse quello finale, allora Silence salirebbe sul podio al primo posto seguito The Wolf of Wall Street (3 ore precise) e  Casinò (2 ore e 58 minuti).

La storia del film è tratta dall’omonimo romanzo del 1966 scritto da Shusaku Endo, che racconta il viaggio di un gesuita (Andrew Garfield) che parte alla volta del Giappone in cerca del suo mentore, Ferreira (Liam Neeson), secondo alcune voci allontanatosi dalla strada religiosa. Giunto a destinazione, il missionario scoprirà molte persecuzioni ai danni dei cristiani, che cercherà di aiutare mentre adempirà alla sua missione spirituale.

Silence vedrà nel cast anche Adam Driver, Ciaran Hinds e Tadanobu Asano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA