Saranno Silvio Muccino, Carolina Crescentini e Il trio Medusa a dare voce ai protagonisti di Astro Boy, il film d’animazione tratto da un’opera del giapponese Osamu Tezuka, considerato “padre dei manga” per la vastità della sua produzione e le sue invenzioni (per esempio fu lui il primo a disegnare quei grandi occhioni ai personaggi, divenuti poi segno distintivo di quel genere). Diretto da David Bowers (Giù per il tubo) il film riporterà sul grande schermo le avventure del giovane ragazzo/robot creato da uno scienziato per prendere il posto di suo figlio morto in tragiche circostanze e dotato dai poteri incredibili. Incapace di soddisfare le aspettative dell’uomo, il nostro eroe si imbarca in un viaggio per ritrovare se stesso, per poi tornare a salvare la sua città, Metro City, e riconciliarsi con il”padre”. Considerato precursore di tutti i cartoni animati giapponesi Astro Boy è una sorta di “fiaba” che ricorda evergreen come Pinocchio o Oliver Twist e fu pubblicato in Giappone tra il 1952 e il 1968 in 23 volumi e ha dato vita negli anni a varie serie di anime. Nella versione italiana, il protagonista avrà la voce di Silvio Muccino, attualmente in sala di doppiaggio insieme a Carolina Crescentini cui è stato affidato il personaggio di Cora, amica del cuore di Astro Boy, mentre le inconfondibili voci del Trio Medusa daranno vita a tre simpatici robot (Robotski, Sparx, Mike – Il Frigo). Nella versione originale Astro Boy è interpretato da Freddie Highmore (Spiderwick: Le Cronache, La Fabbrica di Cioccolato), Kristen Bell (Heroes), Donald Sutherland (Tutti Pazzi per l’Oro, The Italian Job), Samuel L. Jackson (Iron Man, La Terrazza sul Lago) e Nicolas Cage (già esperto in doppiaggio di cartoon grazie a The Ant Bully:Una Vita da Formica) nel ruolo del “dott. Tenma”. Negli Usa il film arriverà in sala il prossimo 23 ottobre, mentre in Italia la data di uscita è fissata per il 18 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA